Agenda

AUTUNNO 2014

UNISG

L’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche partecipa a numerosi Saloni dell’orientamento e presenta la propria attività in occasione di eventi Slow Food in Italia e all’estero. Ecco i principali:

6 –  8 NOVEMBRE – Abcd+Orientamenti – Genova (ITALIA)
14 – 1 6 NOVEMBRE – Slow Food Market – Zurigo (Svizzera)
1 0 – 1 2 DICEMBRE – Orienta Calabria – Lamezia Terme (Italia)
1 0 – 1 2 DICEMBRE – Salone dello Studente Campus – Catania (Italia)

11 NOVEMBRE
V I I FESTA NAZIONALE PER DEGLI ORTI IN CONDOTTA

Per gli Orti in condotta il tema dell’anno scolastico 2014/2015 sarà l’agricoltura familiare. Per fare avvicinare i bambini, soprattutto i più piccoli, a questo tema complesso, alla festa degli orti si lavorerà soprattutto sui semi. L’attività che unirà tutte le scuole coinvolte l’11 novembre riguarderà la realizzazione di un mandala, ovvero un esercizio che richiede concentrazione, precisione, creatività, pazienza. Una volta terminato, il mandala manifesta in modo chiaro e dirompente un principio del pensiero sistemico: ogni cosa è connessa e ogni piccolo elemento è fondamentale per il tutto. A tutte le classi coinvolte verrà inviato un kit con le istruzioni per la realizzazione del mandala: I semi – Nel kit ci saranno molte buste di semi che saranno utili per realizzare il mandala e, in seguito, per seminare o per preparare le ricette contenute nel libriccino in accompagnamento. La grande confusione di semi tutti diversi che resteranno una volta terminato il lavoro potrà diventare a sua volta un gioco: quando si aprono le buste, si consiglia di tenere una piccola parte di semi da parte, in ogni confezione. In questo modo i bambini potranno osservare somiglianze e differenze tra le sementi e giocare secondo un’attività sempre consigliata nel libriccino. Inoltre, una volta selezionati nuovamente i semi, gli studenti potranno organizzare il lavoro di semina nell’orto in modo preciso. Il modello del mandala – Il cerchio dentro il quale realizzare il mandala è la casetta della nostra amata Chiocciola. Andrà fatta decorare con i semi dai bambini in modo armonico e simmetrico e in base ai criteri che preferiscono. Tutte le considerazioni dei bambini saranno poi inviate all’ufficio Educazione di Slow Food Italia assieme alla foto del mandala realizzato, per poter apprezzare non solo l’espressione della loro creatività, ma anche i ragionamenti che hanno fatto. La foto – La foto di ogni mandala andrà inviata via e-mail all’indirizzo educazione@slowfood.it. La comunità dell’apprendimento che nasce intorno a ogni Orto in condotta sa osservare, collaborare, ideare e sperimentare un tipo di agricoltura diverso, che nutre la pancia, la mente e lo spirito di chi vi prende parte, in armonia con l’ambiente. Per questo motivo gli Orti in condotta possono essere considerati, al pari delle comunità rurali, importanti centri di tutela del territorio e del cibo: generano e praticano una cultura di rispetto della terra, dei contadini e degli alimenti. Nell’Anno Internazionale dell’agricoltura familiare l’Orto in condotta è vicino ai piccoli nuclei familiari che abitano, coltivano e proteggono la nostra terra e dedica la sua festa nazionale ai semi con letture, ricette e giochi.

21 - 23 NOVEMBRE

Consiglio nazionale di Slow Food Italia e Conferenza delle Regioni

TARANTO

Secondo appuntamento, ma primo veramente operativo, per il nuovo Consiglio nazionale di Slow Food Italia dopo l’esordio a Viterbo in luglio. In concomitanza esordirà anche il nuovo organismo voluto dall’esecutivo eletto al Congresso nazionale di Riva del Garda in maggio, la Conferenza delle Regioni, che avrà il compito di migliorare ulteriormente il collegamento tra i territori e le condotte con gli organi nazionali di governo dell’associazione.

25 Novembre

Cento cene di Slow Wine

Cento cene giunge alla sua quarta edizione e si conferma come uno degli strumenti più originali ed efficaci per diffondere la guida Slow Wine in Italia. In stretta collaborazione con l’associazione, anche quest’anno saranno coinvolte osterie, vinerie ed enoteche in una serata diffusa in tutto il Paese dove i protagonisti saranno i produttori e i loro vini, quelli segnalati nell’edizione 2015 della guida come Vino Slow, Grande Vino e Vino Quotidiano. Le passate tre edizioni sono state entusiasmanti e hanno interessato circa 270 locali e 2.800 appassionati. La prossima edizione si presenta con la consueta parata di vini eccellenti, abbinati secondo l’estro dei locali aderenti, e con qualche novità. Per il resto la formula è la medesima degli anni passati, perché Cento Cene che vince non si cambia.

8 DICEMBRE

Conferenza di Carlo Petrini in occasione della presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea

BRUXELLES, BELGIO

Evento organizzato da EuNews (testata online interamente dedicata alle questioni europee) e l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles (organismo del Ministero degli Affari Esteri). Il tema della conferenza sarà “Verso una politica alimentare comune basata sulla sostenibilità”.

9 DIICEMBRE

Slow Food compie 25 anni!

Il 9 dicembre 1989 a Parigi, nel foyer dell’Opéra Comique, veniva sottoscritto il Manifesto Slow Food. Firmatari da una ventina di nazioni fondarono ufficialmente l’associazione internazionale che oggi, grazie anche a Terra Madre, ha raggiunto quasi ogni angolo del globo. Un quarto di secolo merita le giuste celebrazioni e crediamo che in ogni condotta e convivium la quasi-concomitanza con il Terra Madre Day fornirà ottimi spunti per gli eventi che si andranno a organizzare nell’occasione. Naturalmente anche le sedi nazionali predisporranno i festeggiamenti del caso, e in Italia la ricorrenza sarà particolarmente sentita. Anche il Google Cultural Institute, luogo virtuale che sta già ospitando la mostra sui prodotti dell’Arca del Gusto – una sorta di catalogo multimediale presentato al Salone Internazionale del Gusto e Terra Madre 2014 -, dedicherà a questa ricorrenza una mostra on-line che ripercorrerà le principali tappe della storia della Chiocciola: da quell’appuntamento a Parigi, dove si riunirono i precursori, fino ai giorni nostri, il risultato di un’evoluzione incredibile.

10 DICEMBRE

Terra Madre Day

Giunge alla sua sesta edizione il Terra Madre Day, che torna a celebrare il cibo locale con e attraverso la rete di Slow Food e Terra Madre. Anche quest’anno sarà rivolta un’attenzione particolare ai prodotti dell’Arca del Gusto, rilanciando con forza la campagna per raggiungere i 10.000 prodotti: festeggiate con noi! L’invito, come ogni anno, è rivolto soprattutto a condotte e covinvia: ovunque siate, trasformate il vostro cibo locale nel protagonista della giornata, attraverso l’attività che preferite, come picnic di gruppo, festival dedicati al cibo, proiezioni, mercati. Il Terra Madre Day è un’occasione importante per descrivere nuovi prodotti da far salire sull’Arca e per far conoscere quelli già “a bordo”. Ed è anche il momento giusto per invitare tutti quanti a fare qualcosa per salvarli. Potete candidare i nuovi prodotti per l’Arca del Gusto utilizzando il modulo online (http://tinyurl. com/ llql8px). Organizzatevi fin d’ora e festeggiate con noi il 10 dicembre! Trovate l’evento più vicino a voi o createne uno, più o meno articolato, piccolo o grande. Non dimenticate di registrare il vostro evento, sarà aggiunto nella mappa globale delle altre iniziative che si svolgeranno in contemporanea in tutto il mondo. www. slowfood. it/terramadreday